La Farmacia Omeopatica con i migliori prezzi online

numero verde

Gastrite: la Natura e le buone abitudini aiutano molto!

È ormai ricominciata a pieno ritmo la routine: scuola, lavoro, orari stressanti, e chi soffre di gastrite sa bene che questo periodo dell'anno è uno di quelli in cui si è maggiormente colpiti.

Gastrite: sintomi e cause della patologia

I sintomi della gastrite sono tipicamente bruciore di stomaco, acidità di stomaco, dolore allo sterno, reflusso gastrico con conseguente bruciore in gola, nausea. La gastrite è un disturbo molto diffuso. È dovuto, tra le altre cause, all'abuso di farmaci antinfiammatori, al fumo, all’alcool… Ma soprattutto è dovuto allo stress.

Gastrite: ottimi rimedi naturali dalla gemmoterapia

Un valido aiuto ci arriva dalla gemmoterapia, con due rimedi molto efficaci per contrastare la gastrite e l'esofagite da reflusso:

  • Gemmoderivato di FICUS CARICA (Fico): assunto prima dei pasti, normalizza la produzione di succhi gastrici, regolarizza la motilità e la secrezione gastro-duodenale e cicatrizza la mucosa.
  • Gemmoderivato di TILIA TOMENTOSA (Tiglio): favorisce il rilassamento e aiuta a ridurre il carico di stress; utile soprattutto per la somatizzazione nervosa a livello dello stomaco.
Integratori per contrastare la gastrite

I preziosi alleati derivati dalla gemmoterapia sono disponibili anche all'interno di numerosi integratori alimentari. Ad esempio, un ottimo prodotto da utilizzare anche in associazione con un integratore a base di enzimi digestivi è GASTROSAVE (ABC Trading), che contiene fico e altre sostanze naturali ad azione lenitiva e protettiva della mucosa gastrica.

Gastrite: buone abitudini

Ci sono inoltre alcuni accorgimenti da mettere in pratica per prevenire o ridurre questa fastidiosa sintomatologia:

  1. Fare 5 pasti poco abbondanti tutti i giorni
  2. Masticare a lungo e lentamente
  3. Evitare alimenti molto caldi o molto freddi
  4. Bere acqua naturale durante la giornata e poco durante i pasti
  5. Evitare di coricarsi dopo i pasti
  6. Meglio evitare movimenti che aumentano la pressione addominale
  7. Evitare alimenti ricchi di grassi saturi, cibi fritti, carni rosse e insaccati, pepe, sostanze alcoliche, tè, caffè, cioccolato, menta, bevande gassate e zuccherate
  8. Utilizzare, soprattutto dopo i pasti, infusi e decotti a base di zenzero e limone

Silvia Prandelli

Dott.ssa Silvia Prandelli

← Tutte le news