La Farmacia Omeopatica con i migliori prezzi online

numero verde

Contro le zanzare? Affidiamoci alla Natura!

La Natura se la cava benissimo contro le zanzare! Peraltro, nella ricerca di rimedi e metodi naturali per difendersi da questi fastidiosissimi instetti, ho preso atto che nonostante viviamo nel XXI secolo, ancora oggi vengono praticate metodiche antizanzare che hanno origini antiche.

Come si combattono le zanzare in Centro e Sud America?

Ho trovato che in Centro America, zona in cui le zanzare sono  portatrici di Dengue, la popolazione usa sfregare per bene le zone esposte con un limone tagliato a metà.

È sempre in Centro America che vengono utilizzate foglie di basilico per sfregarsi la pelle, che assume così il tipico odore che tiene lontano i fastidiosi animaletti. In queste zone altamente a rischio, il basilico viene coltivato per essere messo sui davanzali delle finestre come deterrente.

In Amazzonia, invece, si raccolgono i frutti di Carapa Guianensis, una specie di noce che assomiglia ad una castagna. Questi frutti vengono accatastati e lasciati fermentare per essere in seguito spremuti a freddo. Così viene estratto un olio che funziona benissimo come repellente.

Come si combattono le zanzare in oriente e Medio Oriente?

Ho letto che in Medio Oriente, seguendo alcune abitudini tipiche della cultura popolare, dipingono con una particolare tonalità di blu i muri delle case. Questo nella convinzione che tale colore risulti sgradito alle zanzare.

In India, invece, vengono lavati i cornicioni delle finestre e in generale gli infissi di casa con oli essenziali. Il più usato è l'olio di Neem, che si utilizza anche per applicazioni locali.

Inoltre, questi popoli cercano di avere un regime alimentare molto speziato, in modo da rendere il sudore della pelle assai sgradevole a questi insetti.

Certi animali sono alleati dell'uomo nella lotta alle zanzare. 

Ne territori caldi esistono e vivono i gechi, simpatici  animaletti noti per la grande quantità di zanzare che riescono a mangiare in una notte. In climi più freddi, ci si affida invece ai pipistrelli.

Per i pipistrelli, non è inusuale che l'uomo crei apposite nicchie o rifugi dove possono abitare. Si tratta di un accorgimento che si è rivelato utile fino ad oggi. Provate, per esempio, a installare un bat box all'esterno della vostra abitazione!

E la cultura Europea come combatte le zanzare?

La cultura europea, sopratutto quella provenzale, utilizza molto la Lavanda. Questa pianta è riconosciuta come una di quelle piante inibitrici del sistema radar delle zanzare, disorientandole e facendole allontanare.

Sempre in Europa, vengono utilizzate altre sostanze naturali, fortemente odorose. Ad esempio Citronella, Geranio e Menta, anch'esse in grado di agire sui sensilli delle zanzare, disorientandole.

In merito all metodica di rendere il sudore della nostra pelle sgradevole per le zanzare, voglio ricordare che esiste un rimedio omeopatico che applica lo stesso principio.

Mi riferisco al Ledum Palustre. Questa ericacea può essere assunta  durante la bella stagione a titolo preventivo sia da adulti che da bambini. Assunta tutti i giorni in diluizione omeopatica Ledum Palustre 5CHLedum Palustre 7CH, rende meno aggredibili dalle zanzare.

Questa terapia non comporta nessun effetto collaterale e offre risultati più affidabili se viene effettuata per due o tre mesi ogni anno. Come sempre la natura e la storia ci offrono le loro possibilità per debellare anche i fastidi più banali, senza ricorrere a metodiche aggressive che a lungo andare ci possono intossicare.

Antonio Schiavo_72

Dott. Antonio Schiavo

← Tutte le news